Dispositivi tutti
connessi in rete
Riduzione dei
consumi
Miglioramento dei
livelli di sicurezza
Integrazione intelligente
dei dati

IL CONTESTO

L’ internet delle cose è una tecnologia che sta registrando velocità di adozione molto elevate, a seguito di un insieme di circostanze:  esplosione di sensori a basso costo, connettività a prezzi contenuti, nuove piattaforme cloud molto scalabili, disponibilità di risorse di calcolo e di storage, diffusissime app mobile e tecnologie di machine learning.

Già da tempo i gestori di infrastrutture fisiche investono in tecnologia, ma sino ad oggi il focus era sull’automazione di singoli processi o sottoprocessi, spesso con l’unico fine di ottenere riduzione di costo e efficienza operativa.

IOT NELLA GESTIONE DELLE INFRASTRUTTURE

L’ introduzione dell’IoT non nega l’importanza di ottimizzare l’operatività, ma aggiunge a questa la dimensione della creazione di valore grazie a un approccio integrato e allo sfruttamento di una moltitudine di nuove fonti informative.

Una building automation basata su IoT  prevede di avere in rete tutti i dispositivi presenti nell’ infrastruttura (sensori di flusso, temperatura, luce, pressione, movimento, telecamere, allarmi) orchestrati in modo da ridurre i consumi, aumentare l’efficienza, innalzare i livelli e i servizi di sicurezza, e in ultima analisi ridefinire la Customer experience dei fruitori dell’infrastruttura stessa.

Nuove opportunità si aprono sul versante operativo dove si realizza l’integrazione intelligente di dati provenienti da diversi sistemi di automazione, rafforzando così la capacità di pianificare le emergenze e di assumere migliori decisioni in tempo reale.

Ma la tipologia e la granularità dei dati ora disponibili, grazie ai potenti strumenti di data analysis ora agibili, offre al Building Manager nuove opportunità anche sul versante della pianificazione di eventi, processi, capacità, risorse da impiegare e  nel campo della definizione di nuovi servizi all’individuo.

Ultima ma non meno importante è l’opportunità di integrare strutturalmente i sistemi e i sottosistemi di building automation con le piattaforme di facility management.